Ritrovare la forza e la passione nella corsa.

Sembrerà strano leggere questa cosa dopo solo due mesi di running eppure mi è successo, incominciavo ad annoiarmi. Analizzando le mie sessioni di corsa ho ricondotto la noia alla monotonia del percorso di allenamento e al fatto che corro da solo. Da qualche settimana mi sono iscritto su www.runningforum.it dove ho letto esperienze di persone che come me si sono avvicinate alla corsa e chiedono consigli.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di presentarmi nella sezione apposita e dopo qualche giorno di lettura di altri post mi son fatto coraggio per chiedere consigli su come migliorare, sia in vista della straTorino sia in ottica 2013 dove vorrei passare ad altri obbiettivi più ambiziosi. Il mio post ha ricevuto due risposte ed in una di queste ho trovato il bandolo della matassa, “fai almeno 3km di riscaldamento prima della gara seguiti da 4/5 allunghi” ecco cosa mi ha ridato vita nella monotonia nella quale ero caduto.

Ieri sera c’è stata una sessione di allenamento nella quale in giornata mi ero imposto di provare qualche allungo, ero intimorito ma allo stesso tempo incuriosito, titubante ma allo stesso tempo coraggioso, dentro la mia testa  mi ripetevo che in qualche modo dovevo svoltare e cambiare direzione. Arrivo a casa da lavoro e mi cambio per andare a correre, passando per strada Carignano avevo appena letto la temperatura esterna di 6° ed avevo rabbrividito, sono pronto posso partire come al solito dico a mia moglie che sto via circa 45 minuti e lei annuisce. Eccomi, sono in strada ed il freddo si sente, faccio un pò di stretching per riscaldarmi e decido di partire con 2 km ad andatura lenta come riscaldamento, mi sento bene e respiro bene, penso tra me e me “curioso questo fatto di partire ad andatura lenta, chissà dopo i 2 km come sarà” il GPS mi segnala il primo km percorso il 6′ 20″ continuo ed arrivo al secondo km dopo 6’49” ci siamo, è ora di allungare un pò il passo in progressione mi sento dentro un tumulto di emozioni, “dai corri allunga spingi e vediamo dove possiamo arrivare, però ricordati che devi anche recuperare”, un ricordo bellissimo che ho è la mia bocca che da seria e concentrata nella respirazione si concede un sorriso che mi fa capire che sto ritrovando gioia e passione nella corsa.

Mi sento bene anche spingendo però sento che sto faticando e non ero abituato, rallento un pò per recuperare ed all’inizio del km successivo allungo di nuovo, mi sento uno spettacolo (e qui mi viene in mente Debora Oliosi) e penso che continuerò ad allenarmi così almeno fino alla straTorino, gli ultimi due km mi sento affaticato e decido di pensare all’unico obbiettivo per la quale corro “sono un ambasciatore di #forkidsforlife” non posso permettermi di mollare devo arrivare fino in fondo.

Eccomi stamattina a scrivere di una fantastica sessione di allenamento che mi ha ridato forza e voglia di correre.

Il nuovo volto di Fradepo.

Magazzino conto terziLa mia attività di magazzino deposito per conto terzi è in piedi da ormai un anno e mezzo e devo dire che non rimpiango nulla di ciò che ho fatto finora, ma le soddisfazioni che più recenti sono l’investimento nel restyling del logo e nella nuova veste grafica oltre che strutturale del sito internet.

Il restyling del logo è stato curato da Logopro, azienda veneta alla quale mi sono appoggiato che hanno seguito in maniera celere e qualitativamente ottima le mie indicazioni grafiche, tanto da essersi presi anche il lavoro di fare i miei primi biglietti da visita.

L’altra azienda che si occupata di Fradepo e che si sta occupando tuttora di seguirmi è Pennamontata, azienda che si occupa di SEO e copywriting. Di persona ho parlato con Valerio Notarfrancesco, ottima persona, serio e professionale ma soprattutto aggiornato in ambito SEO e stratega al punto giusto tanto da ispirare nuove soluzioni in questo periodo di crisi. Ora vengo a parlare di Lei, Valentina Falcinelli la Copywriter con C maiuscola, non so nemmeno se esistano degli aggettivi per descrivere la maestria che ha questa ragazza nel destreggiarsi nella scrittura di testi persuasivi e coinvolgenti.

Ora mi appresto a cercare un’azienda dove acquistare la mia divisa da lavoro personalizzata in quanto non mi sembra troppo professionale essere vestito ogni volta di colori differenti, voglio dare un volto professionale alla mia attività partendo da queste piccole cose.

Ho iniziato a correre e ne sono fiero.

Homer Simpson che fa runningEccomi qui a scrivere di me e della corsa, premetto che mi sono avvicinato ad essa da circa 2 mesi per cui sono veramente newbie. E’ veramente strano il modo in cui mi sono avvicinato alla corsa ora ve lo racconto, ultimamente tra i social network che preferisco c’è Twitter per cui mi trovo ogni giorno a scrivere e leggere, tramite la linea temporale o Timeline mi ritrovo a leggere da qualche retwitt una ragazza che si chiama Debora Oliosi. Per qualche strano motivo mi suonava familiare e così mi metto a cercare ed ecco che spunta che è owner presso MOCA INTERACTIVE azienda che seguo già da tempo su Twitter ed anche su Facebook. Mi son detto “Bene ora metto la spunta su segui” ed ho cominciato a seguirla ed alle volte anche a twittare con lei soprattutto nel periodo estivo dove ho incontrato, sempre su Twitter, altre 4 persone fantastiche identificate in Silvia Toffolon, Alessia Bellon, Virginia Scirè e Moria Dezen. Scopro verso la fine di agosto che le #eagles (così fanno gruppo su Twitter), chi più chi meno fanno running, ormai ero entrato in buona sintonia con le ragazze venete per cui chiedo loro di mettere ai voti un mio prossimo avvicinamento alla corsa. Tutti votano, per prima Debora Oliosi, e tutti votano con parere favorevole, e così da inizio settembre parto con la mia avventura nella corsa.

Seguendo le varie sessioni che le mie Twit-amiche facevano mi imbatto in un altro runner, Alessandro Accalai, che inizio subito a seguire visto il legame con la corsa. Leggendo qua e là scopro anche il progetto “Centomilapassi” che è anche il nome con cui è presente su Twitter, leggo tutto d’un fiato sul sito del progetto e decido che il legame della corsa mi suggerisce di diventare un ambasciatore di questo progetto.

Sono ormai quasi due mesi che corro ed ho fatto discreti passi avanti, il mio primo obbiettivo è la partecipazione alla StraTorino 2012 come ambasciatore di FORKIDSFORLIFE sostenndo il progetto #centomilapassi. Mi preme anche ricordare che i progetti sostenibili sono 2: #centomilapassi e #civuolefegato che è seguito da Annalisa Gennaro che seguo anche su Twitter.