IX Miglia di Bra

9 miglia Bra 2016Seconda gara in preparazione del 70.3 di Pescara, questa volta il risultato è stato molto buono ed è arrivato in un modo inaspettato. Devo dire che da venerdì avverto un leggero mal di schiena e che decido comunque di andare al corso di nuoto, un ora dove cerco di rilassarmi il più possibile anche se ogni tanto avverto il fastidio alla schiena. La notte passa abbastanza bene anche se il fastidio rimane, il sabato mattina quando mi alzo rimango fermo circa 10 secondi prima di passare dalla posizione seduto alla posizione eretta e quando sono in piedi ci vogliono altri 10 secondi prima che sparisca il dolore. Decido di passare in farmacia e mi danno delle bustine da prendere per alleviare il dolore che rimane persistente ogni volta che mi alzo da seduto.

Sono indeciso se andare a Bra la domenica ma mi faccio coraggio dicendomi di correrla per come mi sento e di stare tranquillo senza forzare. Passa la giornata di sabato e la domenica si presenta con un bel tempo, cielo abbastanza sereno e temperatura molto fresca vista la nevicata del giorno prima.

Partenza fissata alle 10,40 e come al solito a Bra c’è molta partecipazione, partiamo ed essendo in mezzo al gruppo rimango leggermente indietro e sapendo che dopo pochi metri c’è un imbuto cerco di stare attento a non cadere oppure di non farmi male. Dopo i primi chilometri sento di stare abbastanza bene e cerco di accodarmi ad alcuni podisti che girano sul passo di 4’50″/km pensando che al massimo se non ce la faccio rallento gli ultimi chilometri. Mentre trascorrono i chilometri vedo che riesco a tenere bene quel passo anche se vedo le lepri alle quali mi ero accodato andare via e penso proprio che loro stiano accellerando rispetto al mio passo.

Negli ultimi chilometri ripenso alle mie condizioni fisiche del giorno prima e mi dico ancora incredulo che mi sembra veramente assurdo che io stia facendo una gara così, chiudo la 9 Miglia di Bra con il tempo di 1h 15′ 35″ leggermente sopra il tempo dello scorso anno.

Sono contentissimo e mi sento veramente soddisfatto, un altro tassello verso Pescara è stato messo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *